Pentecoste

Se uno mi ama…

All’improvviso dal cielo un fragore, quasi un vento che si abbatte impetuoso, e riempie tutta la casa…

Se tu rimani a contatto con ciò che sei nel più vivo di te, sentirai un fuoco investirti da dentro e tutto ciò che è disperso in te si raccoglierà in una parola sola quasi come attratto da un centro calamitante irresistibile. La tua parola sarà comprensibile a ciascuno, la tua vita diventerà parola comprensibile e porterà turbamento perché toccherà le corde del cuore. Finché l’altro non ci sente parlare nella sua lingua, non sarà per noi Pentecoste. E non perché io avrò imparato il suo linguaggio, semplicemente perché la mia vita sarà tornata ad essere quello che era in origine, limpida e tersa, accessibile e fruibile come l’amore che non ha bisogno di nulla se non di sé. Le grandi opere di Dio che si sono compiute in noi sono visibili a chiunque ci accosta? Il nostro sguardo brilla della presenza luminosa di Cristo in noi? I nostri gesti narrano la misericordia che ci è stata usata? Le nostre spalle portano i pesi dei fratelli? La nostra giornata è offerta come sacrificio di lode per tutti coloro che hanno fame e sete di verità? Oggi è dato a noi lo Spirito Santo … è Lui che ci fa alzare in piedi e ci fa gridare le parole sante di Gesù fino a che queste trafiggano il cuore di chi ascolta. Con timore e tremore, spezziamo il pane di Dio nella semplicità di chi non ha nulla da perdere perché ha incontrato l’Amore e la sua vita si rigenera continuamente nel dono di sé.

Il Vangelo dei piccoli

Avrai sentito parlare dello Spirito Santo … è la vita dell’universo, il respiro di ogni movimento, è quella forza profonda che non ti fa temere di fronte a niente e a nessuno perché ti rende dentro come una roccia inamovibile. È l’amore capace di vincere ogni ostacolo perché di una cosa è certo, della vita di Gesù nella sua vita. Gli altri possono dire, possono giudicare, possono sapere o non sapere. Ma tu no. Tu senti dentro di te se quello che stai facendo è trasparente oppure no, se ami gli altri senza interesse o se li ami perché ti possono essere utili in qualche modo. Tu senti se Dio è per te Qualcuno che si prende cura della tua persona oppure se è un’idea e basta. Dice Gesù: Chi mi ama, non fa fatica a fare quello che a me piace. Perché questo significa amare, fare ciò che piace alla persona amata, non a se stessa. C’è più gioia nel dare che nel ricevere dice san Paolo. Ed è vero. Quando doni all’altro sei talmente felice che non ti importa di avere contraccambio, ce l’hai già in monete di “soddisfazione”. Lasciarsi amare costa di più che amare. Oggi scende per noi lo Spirito Santo. vuoi provare a lasciarti amare? Incomincia a non scegliere quello che ti va e quello che non ti va della giornata, prendi tutto come un pacco regalo. Lo scarti pian piano, e vedi cosa c’è dentro. Di alcune cose la confezione esterna non ti piacerà, ma se la apri magari trovi qualcosa di importante che ti fa crescere e maturare. Dio non fa le cose a dispetto. Se ti dona qualcosa è perché tu sia veramente ricolmato di amore. Come Gesù che ha amato per primo e fino alla fine e ha fatto del dolore e della morte una porta per la vita. se nel pacco regalo c’è qualcosa che ti fa un po’ morire, invece di infastidirti prova ad accettare. Forse è un fiocco a forma di croce e se lo sfogli vola come una colomba … apri il cuore e l’amore ti farà spuntare le ali!

Ginnastica Spirituale

GINNASTICA  DI  RELAX

Affida al Padre Celeste tutto ciò che ti pesa, le preoccupazioni, le tristezze.  “Venite a me, voi tutti che siete affaticati ed oppressi, e io vi ristorerò. Il mio giogo infatti è dolce e il mio carico leggero”. (Matteo 11,28,30)

GINNASTICA  RESPIRATORIA

Respira a pieni polmoni un’atmosfera di pace, di amore e di felicità. “Cercate la pace con tutti e la santificazione, senza la quale nessuno vedrà mai il Signore”.   (Ebrei 12,14)

GINNASTICA  OCULARE

Nei tuoi simili vedi salamente i bene.  “La carità non abbia finzioni: fuggite il male, attaccatevi al bene”.  (Romani 12,9)

GINNASTICA  UDITIVA

Ascolta la voce di Dio. “Le mie pecore ascoltano la mia voce e io le conosco ed esse mi seguono”.   (Giovanni 10,27)

GINNASTICA PER LA MENTE

Accogli  esclusivamente pensieri costruttivi. “In conclusione, fratelli, tutto quello che è vero, nobile, giusto, puro, amabile, onorato, tutto quello che è virtù e merita lode, tutto questo sia oggetto dei vostri pensieri”.  (Filippesi 4,8)

GINNASTICA PER LA LINGUA

Pronuncia solo parole incoraggianti e affettuose. “Perciò, dite ciascuno la verità al proprio prossimo, perché siamo membra gli uni degli altri”. “Nessuna parola cattiva esca più dalla vostra bocca, ma piuttosto parole buone che possano servire per la necessaria edificazione, giovando a quelli che ascoltano”. (Efésini 4, 25,29)

GINNASTICA FACCIALE

Sorridi, sorridi, sorridi tutta la giornata. Siate sempre lieti”.  (I Tessalonicesi, 5,16)

GINNASTICA PER LE GAMBE

Avanza senza timore: Dio ti guiderà nel cammino. “Non ti ho chiesto di essere forte e coraggioso? Non temere dunque e non spaventarti, perché, dovunque tu vada, il Signore tuo Dio è con te”. (Giosuè 1,9)

GINNASTICA PER LE MANI

Uniscile ogni giorno per pregare con tutto il cuore. “Voglio dunque che gli uomini preghino ovunque si trovino, alzando al cielo  mani pure, senza ira e senza contese.” (I Timoteo 2,8)

GINNASTICA PER IL CUORE

Irradia sentimenti di amore. “Amiamoci gli uni gli altri, perché l’amore è da Dio: chiunque ama è generato da Dio e conosce Dio.Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore”.  (I Giovanni 4,7-8)

GINNASTICA PER  L’ANIMA

Sii ogni giorno in contatto con Dio.  “Uomo, ti è stato insegnato ciò che è buono e ciò che richiede il Signore da te: praticare la giustizia, amare la pietà, camminare umilmente con il tuo Dio”.

Stampa Articolo Stampa Articolo