Domenica II di Avvento

PREPARATE LA VIA DEL SIGNORE

Dio ha stabilito di spianare ogni alta montagna e le rupi secolari, di colmare le valli e spianare la terra, perché Israele proceda sicuro sotto la gloria di Dio … (Baruc 5,7). Dio prepara la strada ai tuoi passi. In ogni tuo giorno. Ma tu che hai gli occhi velati, non la distingui. La via che lui sceglie non è la via della facilità e dell’irruenza, è una via piccola, quasi insignificante, un viottolo che apparentemente non conduce alla gloria, ma è la via sicura di chi cammina senza ostacoli perché sceglie ciò che nessuno sceglie. Saliresti tu su una scala in legno coi pioli tarlati, quando accanto vedi una scala in ferro con i gradini ben saldi? Certo che no. Ebbene Dio è in quei buchetti tarlati che ti sussurra: Sali qui, non temere, ci sono io che ti sollevo e rendo leggero il tuo passo. Non ti accadrà nulla. Entreresti tu in una casa che ha i vetri infranti e ti da la sensazione di crollo imminente quando accanto c’è una villetta con tanto di giardino intorno e un caminetto acceso? Certo che no. Ebbene Dio è in quei vetri infranti che gemono e vivono la necessità di una tua presenza. A Lui piace che tu con lui prepari le cose, che tu condivida con lui l’ansia per chi soffre e ha bisogno. Ti sazia se ti metti al suo fianco e segui quel grido nascosto che si chiama silenzio, il grido alla vita … Gesù nascerà! Certamente. Ma Maria ha bisogno che tu la accompagni a Betlemme. Puoi fare questo favore al tuo Signore? Fatti strada ai suoi passi, e allora Natale sarà davvero giorno di gloria!

Stampa Articolo Stampa Articolo