Ascensione del Signore

Si staccò da loro

Tornarono con grande gioia. La gioia interiore è qualcosa di più della gioia che riempie i nostri momenti belli. È un gustare qualcosa che non termina. Gesù sale al cielo. I discepoli dovrebbero provare tristezza perché Lui se ne va. E invece vivono una gioia grande: è la gioia di chi ha incontrato la vita vera che non se ne va, non si esaurisce. Gesù in realtà non se n’è andato, per sempre il suo nome è scritto nei cuori dei suoi. Resta con loro nel segno della benedizione che è la pienezza della presenza di Dio alla vita umana. E tu che cerchi ancora Gesù fuori della tua vita, vuoi iniziare a vederlo lì dove stai?

MARIA AIUTO DEI CRISTIANI

  • Tu, che hai l’esperienza personale dello Spirito, guida la nostra ricerca di Dio
  • Tu, che sei l’esperta delle cose di Dio, aiutaci a rendere sempre più profonda la nostra esperienza di comunione
  • Tu, che a Cana sei stata aiuto discreto, ma efficace, guidaci nel nostro impegno d’essere mediatori per i giovani, nella crescita della loro fede
  • Tu, che sei la madre di Gesù, indicaci le strade che dobbiamo percorrere, perché tramite noi Lui possa incarnarsi continuamente nella storia del mondo
  • Tu, donna sapiente, che sai serbare tutte le cose nel tuo cuore, insegnaci il segreto di ascoltare la Parola e metterla in pratica nel quotidiano

Tu, che sei donna profetica, luogo della gestazione della novità della vita, risveglia tutte le nostre risorse, per far sbocciare la vita, là dove impera la morte

RACCOLTA FIRME UnoDiNoi “Anch’io sono stato un embrione. Puoi metterci la firma”

Stampa Articolo Stampa Articolo