AVVISI

AVVISI PER VILLA

Nella riunione degli operatori pastorali della parrocchia dell’ 8 maggio u.s., sono state valutate importantissime e urgentissime riflessioni riguardanti il restauro improcastinabile dell’organo della chiesa e della gestione della Fondazione che gestisce la scuola dell’infanzia. Nei prossimi giorni verranno proposte delle decizioni riguardanti tutta la comunità di Villa.

SOLENNITA’ del CORPUS DOMINI, domenica 03 giugno ore 9.30, santa messa  e processione in Via Mascagni. I bambini della s.messa di prima comunione vengano con la tunica, che poi riconsegneranno alle catechiste. Come da tradizione portare il cestino con i petali di fiori.

AVVISI PER CASELLA

Solennità del Corpus Domini: giovedì 31 maggio, ore 20.00 , s.messa e processione in Via Chiesa fino alla Croce e poi al capitello di San Francesco, i bambini della s.messa di prima comunione vengano con la tunica, che poi riconsegneranno alle catechiste. Come da tradizione portare il cestino con i petali di fiori.

AVVISI PER TUTTI

Clicca e Scarica il programma del Fioretto del mese di Maggio 2018

ATTENZIONE, per TUTTE le catechiste di Villa e Casella: mercoledì 06 giugno ore 20.30 ( a Casella ) RIUNIONE DI REVISIONE dell’anno 2017/2018, presentazione del nuovo progetto diocesano SICAR,  prospettive per l’anno catechistico 2018/2019,

PASSA PAROLA a parenti e amici: venerdì 25 maggio ore 19.15 il Sindaco inaugura la nuova VIA SAN FRANCESCO D’ASSISI (laterale di Via Chiesae l’arcivescovo titolare di Oderzo Sua Ecc.za Mons. Alberto Borttari De Castello celebra la s.messa con benedizione del nuovo capitello votivo dedicato al Santo Patrono d’Italia S.Francesco d’Assisi COSTRUITO NEL 50° ANNIVERSARIO DELLA CREAZIONE DELLA PARROCCHIA. Tutta la Città di Asolo e le quattro parrocchie sono invitate.

Foto costruzione capitello S.Francesco

Oggi, il “Poverello di Assisi”, camminando per le nostre strade, incontrandoci stanchi, amareggiati, sfuduciati nel presente, impauriti per il futuro, incerti nella nostra Fede, COSA CI DIREBBE?  San Francesco ci presenterebbe i tre sono i pilastri dell’insegnamento evangelico: fede, speranza e carità. [le tre virtù teologali].

FEDE, prendersi cura di Dio, “Francesco va’, ripara la mia casa che come vedi va in rovina”. Noi ci prendiamo cura di Dio e dei suoi figli feriti, scartati, … e il Signore si prenderà cura di noi.

SPERANZA, vivere oggi le promesse del Signore. Sperare non è essere ottimisti, vedere solo le cose migliori. Sperare è pensare ed agire nella quotidianità che il Signore non ci delude, non ci abbandona. Lui ci ha promesso, Lui mantiene la promessa.

CARITA’, accogliere l’Amore gratuito di Dio per noi peccatori. Mettere a frutto questo amore di Dio, rimboccarci le maniche, tutti possiamo fare qualcosa per migliorare le relazioni fra le persone, accogliere i fratelli in maniera “intelligente, organizzata”, seminare,…., i frutti verranno a suo tempo.

Oggi, chiediamo con gioia a S.Francesco: fede retta, speranza certa, carità perfetta!

Oggi, un altro Francesco sta impiegando le sue energie e la sua passione per riparare la Chiesa tutta, e mettere al centro della Chiesa e dei cristiani GESU’ CRISTO.

Oggi, noi cristiani qui presenti abbiamo ancora qualcosa da dire e proporre alla nostra Città, ai cittadini? Certamente! “Signore, fa’ di me uno strumento della tua pace”.

Venerdì  8  giugno ore 19.30, presso il capitello del Sacro Cuore, in Via Capitello/Via Frattalunga, s.messa per le vocazioni alla vita consacrata, Villa e Casella assieme, pregheremo il Sacro Cuore di Gesù che protegga le nostre attività estive: Gr.Est. , campi scuola, vacanze, ….

Iscrizioni al pellegrinaggio della collaborazione alle Cendrole: sabato 9 giugno,  vedi moduli da compilare, a VILLA , rivolgersi a Maurizio De Bortoli e in sacrestia,  a CASELLA rivolgersi a Alberto Marchetti e Lucia Altin in sacrestia,

Domenica 27 maggio a Treviso Convegno per i 150 anni dell’ Azione Cattolica, aperto a TUTTI i cristiani, iscrizioni e chiarimenti:
Ennio  345 690 3295
.

I GIOVANI DEI GRUPPI DELLE SUPERIORI si affrettino a portare l’iscrizione all’uscita di sabato 02 e domenica 03 giugno a Fietta del Grappa.

L’Italia è al SECONDO POSTO nella classifica mondiale, il 1° posto per il momento spetta al Giappone [ ma c’è da credere che fra qualche anno gli Italiani – quelli che resteranno – saranno al PRIMO POSTO !!!]. Ma di quale classifica si tratta ? quella dei paesi con la popolazione più vecchia !!! Un primato che dovrebbe farci riflettere.

Cosa fare per non ridurci ad una “grande casa di riposo = ospizio”? urgentissime, immediate, serie politiche di sgravio fiscale per le famiglie numerose, per le giovani coppie con figli, incentivare le nascite, assegni mensili per almeno i primi tre anni dei bambini alle mamme che restano a casa dal lavoro per accudirli, garantire alle mamme il posto di lavoro, per tutte le scuole dell’infanzia, primarie di 1° e 2° grado che fanno un servizio pubblico anche se non statali gli insegnanti vengano pagati dallo stato, ….; politici, governi, … BASTA CHIACCHIERE, BASTA PROMESSE !!!! oppure ?  cosa fare per ringiovanire la popolazione italiana se non si vogliono fare figli ??? [tagliare sui “vecchi” =mostruoso!!!]. Rallenta, seppur poco, questo “inverno demografico” le nascite dei non italiani, gli stranieri che ottengono la cittadinanza italiana ( 224.000 nel 2017 ).

Nel 1993 i Vescovi Italiani (C.E.I.) scrivevano un documento profetico “Ero forestiero e mi avete ospitato”. Iniziavano ad arrivare in Italia i cosidetti “extra comunitari”, si diceva che era una “emergenza”, e la politica, i vari governi succedutisi gestivano il fenomeno come una “emergenza” che si sarebbe fermata, esaurita. Così per 25 anni !!!

Critiche alla Chiesa, alle Caritas, preti denunciati nei Tribunali della Repubblica per “vari reati”, …., di recente anche le O.N.G. e le organizzazioni di accoglienza indagate, …, c’è chi ci “mangia sopra”. Politici e governi in affanno e in ordine sparso, cittadini esasperati, impauriti per strumentalizzazioni, false notizie, una situazione fuori controllo, … persone che muoiono, soffrono, subiscono torture, violenze, …., Ma quanti sono i “non italiani” in Italia? Nel 2016 erano circa 5 milioni, pari all’ 8,3 % della popolazione.

Alla fine del 2017 in Italia erano presenti in accoglienza richiedenti asilo e rifugiati, in attesa di regolarizzazione,  183.681 persone, appena il 3 per mille della popolazione!

Dopo 25 anni, in questi giorni i Vescovi (C.E.I.) scrivono una lettera alle comunità cristiane invitandole all’accoglienza, a vincere le paure, a non lasciarsi condizionare dalle false notizie, a incontrare e relazionarsi con l’altro, con le nuove culture. È un cammino esigente, a volte faticoso a cui le nostre comunità ( e l’Italia tutta ) non possono sottrarsi, ne va della nostra testimonianza evangelica (e del nostro futuro). I vescovi riconoscono che ci sono dei limiti nell’accoglienza, ma l’altro è una opportunità. Il primo diritto è quello di non dover essere costretti a lasciare la propria terra. Per questo il nostro governo e l’ U.E. devono impegnarsi uniti ad intervenire nei paesi di origine dei migranti, per porre rimedio a regimi dittatoriali, alle diseguaglianze economiche e sociali, al furto delle materie prime e delle risorse dei paesi da dove provengono i migranti. Basta con il commercio camuffato delle armi. Basta con le missioni militari camuffate da “missioni umanitarie”!

Mercoledì 16 maggio è iniziato il tempo di preghiera e digiuno dei mussulmani, chiamato RAMADAN.

CONFESSIONI c/o FRATI MINORI CAPPUCCINI OASI S.ANNA – ASOLO.

Lunedì chiuso.
mattino: martedì, venerdì, sabato 09.00 – 11.30
pomeriggio: martedì, mercoledì, giovedì, venerdì 15.30 – 18.00; sabato  15.30 – 17.00 ; domenica 08.00 – 11.00  e  16.30

NIENTE CONFESSIONI DURANTE LE SS.MESSE.

PREGARE IN COMUNITÀ

Grazie alla disponibilità di alcune persone, le nostre Parrocchie offrono occasioni stabili di preghiera comune.

Per Casella: ogni giovedì sera alle ore 20. E il 1° e 3° sabato del mese alle ore 20.00

Per Villa: ogni venerdì sera alle ore 21 col gruppo di preghiera “SS. Nome di Maria”.

Siete tutti invitati! 

Stampa Pagina Stampa Pagina